Press - Reviews
18th August 2008
Zoom Code review, Entrate Parallele

ThanatoSchizO
Zoom Code
CD, My Kingdom Music, 2008


Arrivati al loro quarto album i portoghesi Thanatoschizo continuano nella loro evoluzione e crescita sonora. Partiti come gruppo dai sapori e contesti Death Metal sono poi musicalmente cambiati in qualcosa di sempre accattivante ma diverso. Gli impasti vocali ricordano un po’ quei contesti sonori gothic e, a livello strumentale, ci imbattiamo in un gruppo progressive death che alterna pause sofisticate ad accelerazioni a volte un po’ meno ricercate ed efficaci. Il disco scorre piacevolmente, di certo il gruppo cerca di trovare una propria via musicale senza scimmiottare altri artisti. Ottimo progressive, voce femminile aggraziata e nel contempo decisa sono gli ingredienti per rendere così saporito questo project. Il dialogo fra growl maschile e melodia di donna non è mai prevedibile ed anzi è ben amalgamato con il contesto circostante. Anche il “clean” di Eduardo Paulo è d’ottimo valore e colora maggiormente "Zoom Code", donandogli delle sfumature molto atmosferiche e che in certi frangenti fanno tornare alla mente alcuni paesaggi doom. Ci sono molte figure dipinte, alcune tiepide e rilassanti, altre più “tecnologiche” e complesse. Globalmente "Zoom Code" è in alcuni istanti un po’ prevedibile e tutto questo sovrapporsi di generi e voci è poco ordinato soprattutto quando vi sono dei momenti di passaggio tra le varie influenze musicali. Quello che s’intravede è in ogni caso un ottimo dipinto sonoro, sofferto, romantico e gioioso allo stesso tempo. Un amore quindi sofisticato che, anche se un po’ macchinosamente, viene rilasciato con gusto e sensibilità. Se sapranno mettere un po’ d’ordine potranno di certo stupire. [6/7]
5 CDs + 1 EP + T-shirt
€50.00 / $65.00
Size:
Qty: